Installare Mac OS X Lion 10.7.1 su pc con scheda madre P5K

Aggiornato per Lion 10.7.1 in data 01/09/11

Installare un sistema Apple su un qualunque computer non Apple, è illegale. Chi vuol seguire questa procedura, lo farà sapendo di violare la licenza d’uso. Questa guida, non vuole in alcun modo dare un incipit ad una violazione, bensì vuole documentare un semplice dato di fatto.

Mai cantare vittoria dopo essere riusciti ad installare Lion. Difatti, è tremendamente probabile che qualcosa non sarà funzionante. Se avete dei problemi, potete commentare qui sotto, oppure chiedere ad uno dei svariati forum che trattano questi argomenti, primo fra tutti InsanelyMac, punto di riferimento di tutto il progetto OSX 86.

N.B.: Con la versione originale di Lion siete assolutamente liberi di aggiornare software legati in qualche modo a Apple, come Lion stesso o iTunes/Safari, i software aggiornati non comprometteranno in alcun modo il sistema, come spesso accade nelle distro preparate (iDeneb, iATKOS, per citarne alcuni).

Questa guida è rivolta a tutti i possessori di scheda madre Asus P5K con chipset P35. Nonostante ciò è possibile adattarla per qualsiasi pc, fino al passo 9.

Continua a leggere

Annunci

Call of Duty: Black Ops e il freeze della penultima missione.

Ormai il problema è noto al 90% dei possessori della versione pc di Call of Duty: Black Ops. Un bug impedisce di continuare a giocare dopo che Resnov vi butta a terra con un pugno e vi punta la pistola. Già, perchè il personaggio si blocca nel bel mezzo di una conversazione, mentre gli schermi e i led che vi trovate davanti continuano a lampeggiare come se nulla fosse. Ma non è tutto, dopo aver scoperto i problemi di paralisi di Resnov potrete anche ammirare le sue capacità di illusionista, vi stupirà facendo comparire degli occhiali da sole e un’AK-47 per qualche secondo. Divertente, no?

 

Non mi interessano i giochi di prestigio di Resnov, come diavolo faccio a proseguire?

Se non sopportate proprio le fantastiche abilità da mago dell’agente della CIA potete sempre continuare a giocare saltando la missione.

Ma così non potrò sapere che succede nella penultima missione.

Vero. Dai un’occhiata a ‘sto walkthrough in italiano, dopodichè giochi l’ultima missione: http://youtu.be/GUFbYukqvDI

Va bene, come sblocco l’ultima missione?

Ma con dei cheats ovviamente. Nel menu principale spostate la telecamera verso il basso in modo da guardare le mani e premete ripetutamente la barra spaziatrice: vi siete appena liberati della sedia della tortura. Ora andate dietro i monitor, troverete un computer, usatelo digitando il seguente trucco:

3arc Unlock

Chiudete con il tasto Esc e godetevi il (gran?) finale.

Jack e i suoi mille problemi, da oggi meno uno.

Tutti quelli che usano Jack conoscono bene le rogne che dà se aperto con un qualsiasi player Alsa. Bisogna stoppare, avviare di nuovo Alsa, e se ancora non funziona riavviare il pc, se non si vuole usare un sistema operativo muto. Beh, da oggi niente più problemi di questo genere.

Continua a leggere

Come usare le applicazioni di Android su Gnu/Linux

Con le sue innumerevoli funzionalità e la sua estrema duttilità Android è, ad oggi, l’alternativa più solida e completa ad iPhone. Il sistema operativo per smartphone di Google è apprezzato non solo dagli utenti ma anche dagli sviluppatori, che lo hanno accolto a braccia aperte e hanno già realizzato circa 200.000 applicazioni compatibili con esso. Oggi vi propongo una guida su come virtualizzare il sistema di "big G" su una qualsiasi distribuzione Linux, e quindi come usare le applicazioni per Android su PC. Vediamo subito cosa serve e come fare.

Continua a leggere

Amnesia: The Dark Descent ITA per GNU/Linux

Amnesia: The Dark Descent è un survival horror che vi farà letteralmente vivere dentro ad un incubo. Il gioco di azione/avventura è stato creato dalla Frictional Games ed è stato posto sugli scaffali l’8 settembre. Uccidere il Barone Alexander di Brennenburg: è questa l’indicazione, per non dire ordine, che troveremo scritta su una lettera a noi indirizzata e da noi stessi redatta, che darà inizio ad una vera e propria discesa agli inferi, nella quale, oltre a recuperare in maniera confusa i nostri ricordi, dovremo sopratutto ancorarci saldamente alla nostra sanità mentale, e far sì che la pazzia e il terrore non si impossessino di noi, lasciandoci rannicchiati in un angolo. Armiamoci quindi di lanterna (e coraggio) e scendiamo fino alle radici della nostra paura, con uno dei migliori giochi mai sviluppati per GNU/Linux.

Continua a leggere