La comunità KDE aumenta l’innovazione con KDE 4.3 “Caizen”

kde430-inspired

4 Agosto 2009. La Comunità KDE annuncia oggi la disponibilità di “Caizen”, ovvero KDE 4.3, che apporta nuovi miglioramenti all’usabilità e alla piattaforma di sviluppo. KDE 4.3 continua a rifinire le aggiunte eccezionali che hanno portato i precedenti rilasci, aggiungendo però ulteriori migliorie. La versione 4.2 era dedicata alla maggior parte dell’utenza finale, e ora KDE 4.3 offre un prodotto più stabile e completo sia per la casa che per l’ufficio. Negli ultimi 6 mesi la comunità KDE ha corretto oltre 10.000 bug e implementato circa 2000 richieste di nuove funzionalità. I circa 63.000 cambiamenti sono stati controllati e testati da circa 700 contributori.
Continuate a leggere per una panoramica delle implementazioni di KDE 4.3.

kde430-desktop_thumb

Miglioramenti nelle prestazioni e nell’usabilità.

– Il Desktop Plasma introduce un nuovo tema, Air. Air si dimostra più leggero e calza meglio con il tema predefinito delle applicazioni. Plasma inoltre ha avuto molti miglioramenti in termini di prestazioni. Il consumo di memoria è stato ridotto, e le animazioni sono più fluide. Gli oggetti possono ora essere assegnati ai desktop virtuali, permettendo agli utenti di avere Plasmoidi differenti su ogni desktop virtuale. È stata inoltre migliorata la gestione delle notifiche dei processi, i processi in esecuzione sono infatti raggruppati in una singola barra di progresso per evitare troppe finestre popup. Le animazioni, utilizzate per far capire che i processi sono ancora in esecuzione, sono costituite da fluide finestre che appaiono nel vassoio di sistema. Tra i cambiamenti minori ci sono le scorciatoie da tastiera totalmente configurabili e una più potente navigazione da tastiera. È stata introdotta la possibilità di creare un Plasmoide quando si incolla o si trascina un contenuto sul desktop, senza parlare dei molti ed innovativi nuovi plasmoidi. “Vista delle cartelle” permette ora all’utente di sbirciare dentro una cartella passandoci sopra e il plasmoide “Translatoid” traduce parole e frasi sul desktop direttamente utilizzando Google Translate. Ma ancora, KRunner possiede ora le funzionalità di nuovi plugin più facili da scoprire con il bottone “aiuto” che mostra la sintassi dei comandi nell’area risultante.
Le azioni hanno inoltre una piccola configurazione che permette per esempio di far partire applicazioni sotto un altro utente.

desktop_thumb

– Il gestore di file Dolphin mostra adesso piccole anteprime dei file contenuti in una cartella direttamente sull’icona delle cartelle stesse, miniature dei video permettono all’utente di identificare più agevolmente i filmati cercati. Il cestino può essere ora configurato dal menu dei settaggi di Dolphin, e le varie, configurabili, limitazioni alla dimensione del cestino permettono che questo non riempia il disco con file da eliminare. Il menu a tendina che compare quando si clicca col tasto destro del mouse su un oggetto è stato reso personalizzabile ed è stato ridisegnato per essere più facile da usare. La nuova locazione “network:/” mostra le altre macchine e gli altri servizi presenti sulla rete (attualmente limitato ai protocolli DNS-SD/zeroconf , altri protocolli saranno supportati in futuro).
– Sono stati effettuati ulteriori raffinamenti ai programmi del desktop per adattarli ai vostri computer. Un più veloce Centro di Controllo introduce un’opzionale vista ad albero per configurare al meglio il vostro KDE. Vengono introdotti nuovi effetti come “Sheet” e “Slide Back” e migliorate le prestazioni di KWin che rende la gestione delle finestre più fluida, grazie anche all’ottima integrazione con Plasma e con il nuovo tema che gli dà un aspetto molto più consistente. Klipper, un’applicazione che memorizza tutto quello che si è copiato e tagliato, da adesso può agire intelligentemente sui contenuti. Può determinare quale applicazione può agire sul contenuto che si è copiato e permettere all’utente di avviare quest’ultima direttamente.

A screencast featuring some of the above mentioned improvements (Ogg Theora version)

Le applicazioni compiono un ulteriore passo in avanti.

– Le applicazioni di KDE hanno subito davvero molti miglioramenti e revisioni. Tra queste vi è KGpg che integra Solid per la ricerca di reti attive ed nella quale è stata inoltre migliorato la finestre di importazione delle chiavi. Ark supporta LZMA/XZ, è stato migliorato il supporto agli archivi zip , rar e 7zip ed inoltre possiede un supporto migliore al copia/incolla. KDELirc, un’applicazione grafica per il sistema di controllo remoto tramite infrarossi (Linux Infrared Remote Control system, LIRC), è stata finalmente introdotta in KDE 4. Okteta, l’editor esadecimale di KDE, possiede un’applicazione per il checksum, un browser per il filesystem ed una barra laterale per i segnalibri. Lokalize, l’applicazione di assistenza alle traduzioni per KDE, introduce il supporto agli script, il supporto a nuovi formati file e la traduzione dei documenti ODF.
– Molti giochi KDE ora utilizzano un tema in stile egiziano. KGoldrunner ha un nuovo livello, “La maledizione della mummia” e migliora l’esperienza del giocatore con pause, riprese, salvataggi e replay. KMahjongg introduce 70 nuovi livelli creati dagli utenti ed è stato introdotto un nuovo gioco, KTron. Alcuni giochi hanno introdotto nuove peculiarità come l’azione Vaporizer in Killbots e una migliore intelligenza artificiale in Bovo. Grazie al lavoro sul caricamento e il salvataggio dello stato molti giochi partono e sono eseguiti più velocemente.

games_thumb

– La applicazioni per la gestione delle informazioni personali di KDE sono state migliorate in vari settori come le prestazioni e la stabilità. Il programma per la messaggistica istantanea Kopete ha una nuova lista contatti e KOrganizer può sincronizzarsi con Google Calendar. KMail supporta l’inserimento di immagini nel testo delle email e il notificatore di avvisi ora ha le funzione di esportazione, copia e incolla e una migliore configurabilità.
– Nel caso in cui le cose vadano male con un’applicazione KDE e questa vada in crash, col nuovo strumento di segnalazione bug sarà più facile per un utente contribuire alla stabilità di KDE. La qualità dei dati sui crash inviati da questo strumento è a 5 stelle. Esso dà anche suggerimenti su come migliorarli ulteriormente guidando l’utente attraverso il processo di segnalazione. Già durante il ciclo beta di questo rilascio questo nuovo strumento ha decisamente migliorato la qualità delle segnalazioni.

La nuova piattaforma accelera lo sviluppo

– La piattaforma di sviluppo di KDE 4.3 segna l’inizio dell’integrazione del Social Desktop, portando la comunità mondiale del software libero al desktop. Offrendo una collaborazione aperta, una piattaforma di condivisione e comunicazione, l’iniziativa del Social Desktop vuole permettere alle persone di condividere la propria conoscenza senza dare il controllo ad un’organizzazione esterna. La piattaforma attualmente offre un motore per i database delle applicazioni plasma che supporta gli aspetti del Social Desktop.

social_thumb

– Il nuovo vassoio di sistema, sviluppato in collaborazione con l’iniziativa Free Desktop è il risultato di una lungamente aspettata revisione delle specifiche del vecchio vassoio di sistema che è stato usato per lungo tempo. Il vecchio vassoio di sistema che usava piccole finestre integrate non permetteva nessun tipo di controllo del vassoio sui suoi contenuti, limitando la flessibilità sia dell’utente che dello sviluppatore. Anche se il nuovo vassoio supporta anche il vecchio standard, si incoraggiano gli sviluppatori ad aggiornare le loro applicazioni. Per maggiori informazioni vedere questo blog e le ulteriori informazioni qui.
– Il Desktop Plasma ha ora la possibilità di sapere dove ci si trova grazie al nuovo motore di geolocalizzazione. Altri nuovi motori di informazioni per plasma sono stati aggiunti come quelli per le informazioni personali (Akonadi), e per il desktop semantico (con Nepomuk). Per saperne di più sui motore per i database delle applicazioni per Plasma clicca qui.
– Con questo rilascio KDE ha la possibilità di utilizzare PolicyKit, dando così agli sviluppatori la possibilità di far compiere, alle loro applicazioni azioni, che necessitano di privilegi in maniera solida, sicura e facile. In KDE 4.3.0 sono infatti presenti un manager per le autenticazioni e una libreria di sviluppo. Per un tutorial andate qui.
– Akonadi, il gestore dei dati per le informazioni personali, è considerato usabile per un pubblico più consistente. Con la creazione del motore per i database per Plasma, per le informazioni provenienti da Akonadi gli sviluppatori sono incoraggiati a dare uno sguardo alla pagina di TechBase se hanno la necessità di integrare le loro applicazioni con Akonadi.

Tradotto da Kde.org

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...